FAQ
FAQ clienti
Di quali strumenti disponete per progettare la mia cucina?

Contattaci, scrivendo a trgoup@tomassigalanti.com e ti invieremo via email i riferimenti di un referente aziendale della tua zona che potrà farti toccare con mano le nostre ante e darti ulteriori spiegazioni e consigli senza impegno. Tutti i nostri rivenditori e progettisti hanno in dotazione, oltre al catalogo, un kit con i campioni dei materiali e un software che consente di configurare la tua cucina e ambientarla nel tuo spazio. Presso i rivenditori ufficiali Tomassi Galanti troverai inoltre varie composizioni di cucine in esposizione, oltre a tutte le finiture e i colori combinabili. Nonché le agevolazioni commerciali di cui disporrà il rivenditore per aver investito sulla nostra collaborazione e di cui beneficerà anche il cliente finale.

Come scegliere le ante della cucina?

Gli elementi da valutare nella scelta, oltre alle preferenze estetiche e qualitative, riguardano l’esigenza di resistere ai graffi, al calore, all’acqua e le modalità di manutenzione del materiale nel tempo, con conseguente facilità di pulizia.

Qual è la differenza tra laminato, impiallacciato e melaminico?

Il laminato è un foglio termo-pressato composto da diversi fogli di carta e resine termoindurenti incollato su di un supporto che può essere di truciolato, mdf o legno (listellare o multistrato). L’ultimo strato del laminato è un foglio decorativo e protettivo, che ne determina l’estetica e la resistenza, è impermeabile e mantiene lo stesso colore nel tempo. Impiallacciato significa che la superficie di legno viene rivestita con fogli di legno nobile, richiede una manutenzione poco impegnativa ed è resistente a graffi e urti. Il melaminico è costituito da diversi strati di legno truciolare pressato, rivestito da una carta decorativa imbevuta di resina melaminica. Mediamente resistente alle abrasioni, all’umidità e di facile manutenzione.

Quali elettrodomestici si possono includere?

L’azienda ha una selezione di elettrodomestici che potrai richiedere al rivenditore.

Si possono comunque inserire elettrodomestici di qualsiasi marchio, senza preferenza, che puoi richiedere tramite noi, oppure acquistare personalmente con un piccolo sovraprezzo.

È possibile nascondere gli elettrodomestici?

Sì, si possono ricoprire con pannelli dello stesso materiale e della stessa lavorazione delle ante che hai scelto per la cucina, oppure creando delle armadiature in cui inserirli in modo da non renderli visibili.

Perchè scegliere una cucina a isola o con penisola?

Oltre a fornire un ampio piano di lavoro, l’isola e la penisola conferiscono alla cucina un particolare colpo d’occhio estetico, nonché la possibilità di dividere l’area cottura dalla zona pranzo e dal living. Il bancone, inoltre, può ricoprire la funzione di tavolo per colazione, pranzi veloci, o aperitivi conviviali alla presenza di ospiti.

Quali sono i vantaggi di una cucina lineare o ad angolo?

I modelli lineari sono i più versatili e si adattano sia ad ambienti ridotti, dove cucina e living sono in un’unica area, sia a spazi ampi dove si può scegliere di dislocare, ad esempio, due composizioni su due diverse pareti. Le cucine angolari hanno il vantaggio di poter installare accessori e cestelli estraibili che permettono di sfruttare al massimo lo spazio di stoccaggio degli angoli.

Realizzate completamenti di altre cucine?

Sì,  lavoriamo anche su completamenti e aggiunte a cucine già esistenti. Se la cucina non è di nostra produzione o è stata realizzata molto tempo prima cerchiamo di abbinare colori e lavorazioni, tuttavia ci possono essere delle leggere tolleranze di colore e manifattura dovute al tempo e alle tecnologie attuali.

Quali sono i tempi di consegna?

I tempi di consegna sono dai 60 ai 90 giorni per tutti i modelli a seconda delle finiture, eccetto alcuni modelli classici lusso che possono richiedere fino a 120 giorni.

FAQ rivenditori e intermediari
Il nome del marchio è sempre stato TOMASSI GALANTI?

No, l’azienda Tomassi Galanti, nel mercato delle cucine dal 1954, ha vissuto vari avvicendamenti societari e familiari, e di conseguenza anche cambi di immagine e nome, ma rimanendo costantemente fedele ai valori del suo fondatore Roberto che da sempre si tramandano nelle nostre creazioni.

Chi sono i vostri concorrenti?

La nostra azienda crea cucine sartoriali caratterizzate da un’alta personalizzazione. Riteniamo che i nostri prodotti siano collocati in una nicchia di mercato ben precisa, situata tra il brand blasonato di produzioni di alta gamma e il falegname che cerca di assecondare il più possibile le esigenze del cliente.

Oltre alle cucine cos’altro producete?

Il nostro core business, pari al 75% del fatturato, è rappresentato da arredamento per cucine, ma realizziamo anche arredi su misura progettati sulla nostra filosofia di design e le nostre finiture.

Chi è l’intermediario ideale per proporre una cucina Tomassi Galanti?

Le figure che riteniamo più indicate per presentare le nostre creazioni sono gli interior designer, i progettisti d’interni e in generale i professionisti che uniscono competenze tecniche a senso estetico nel creare il mix ottimale fra le innumerevoli possibilità di materiali, lavorazioni e finiture, al fine di ottenere una cucina altamente esclusiva.
Per lo stesso motivo non sono consoni a proporre i nostri prodotti coloro che sono legati a canoni preconfezionati dettati dalle mode del momento o fossilizzati su scelte standardizzate poiché non riuscirebbero a valorizzare uno dei nostri principali plus aziendali, ovvero la personalizzazione.

Qual è il costo indicativo di una vostra cucina?

È difficile rispondere con una cifra precisa. Possiamo però confermare di offrire prezzi molto competitivi, se paragonati ai vari player del mercato, considerando l’alta qualità dei materiali utilizzati, oltre al servizio e l’assistenza diretta tra azienda e rivenditore, quindi più agile. Possiamo orgogliosamente affermare che a parità di prezzi di mercato offriamo una qualità superiore.

Offrite promozioni finanziarie per l’acquisto?

Per i clienti finali offriamo soluzioni con  finanziamenti agevolati, anche a tasso “0” per alcuni periodi dell’anno.
Per i negozi di arredamento, che volessero diventare nostri rivenditori, proponiamo il noleggio strumentale, attraverso un canone di noleggio minimo. Cosicché possano avere i nostri prodotti in esposizione senza esporsi finanziariamente con grosse cifre, né avere uscite di denaro ma incrementando i loro introiti.